La depressione che rientra nei disturbi dell’umore rappresenta un disturbo mentale che condiziona molti aspetti della vita di un individuo. Essa ha un profondo impatto sui pensieri, il corpo ed il comportamento della persona.

La depressione condiziona le relazioni, la vita sociale, la sfera del lavoro e la possibilita’ di ottenere quei risultati prefissi e da ultimo avvelena il modo di guardare al futuro di ogni individuo che si trovi a sperimentarla.

Se non trattata adeguatamente, in modo professionale e con aiuti specialistici la depressione puo’ lasciare profonde cicatrici e danneggiare per sempre la vita di un individuo e delle persone intorno a lui/lei.

Secondo il DSM-5 si possono identificare specifici sintomi relativi alla depressione (questi sintomi si devono manifestare per un minimo di 2 settimane per poter fare una diagnosi):

  • Umore Depresso
  • Perdita di interesse e capacita’ di provare piacere, Anedonia (solitamente piu’ pervasiva al mattino) 
  • Ridotto livello di energia e aumentata percezione della fatica
  • Alterata capacita’ di svolgere attivita’ (o aumentata/agitata, o diminuita/annullata)
  • Ridotta concentrazione e attenzione
  • Ridotta autostima e confidenza in sè stessi
  • Problemi relativi al sonno (insonnia, sonno disturbato o interrotto, difficoltà ad addormentarsi o a svegliarsi, oppure aumento delle ore di sonno)
  • Disturbi alimentari (mancanza di appetito o perdita del 5% del peso nell’ultimo mese o, all’opposto, aumento di peso e marcato appetito) 
  • Perdita del desiderio sessuale
  • Senso di colpa , la persona sente di non avere alcun valore, di non valere nulla
  • Visione tetra e pessimistica del futuro 
  • Automutilazione o tentativi di suicidio

La depressione ha un’incidenza del 4-10% della popolazione mondiale. L’eta’ media di esordio del primo episodio di depressione maggiore si verifica tra i 20-30 anni.  Secondo uno studio della World Health Organisation (WHO) svolto in 14 diversi paesi, e’ risultato che ad un anno dalla diagnosi il 50% dei pazienti avesse ancora una diagnosi di depressione ( Simon et. all, 2002) ed almeno il 10% presentasse una depressione cronica persistente.

Le differenti presentazioni della depressine e la varieta’ di sintomi che la caratterizzano si riflette nella varieta’ di teorie ed approcci che la cura. Questi includono spiegazioni genetiche, comportamentali, ambientali/ecologiche, biochimiche, endocrine, neuropsicologiche e sociali.

Quindi cosa causa la depressione? Uno dei fattori principali  coinvolti sono i gli elementi biochmici, come ormoni e neurotrasmettitori (molecole che attivano importantissime reazioni chimiche nel nostro cervello e di conseguenza in tutto il corpo). Se tali sostanze vengono alterate ad alti livelli e per un periodo di tempo consistente, hanno effetti a cascata deleteri sul’umore degli individui. Anche l’effetto dell’ambiente che circonda l’individuo gioca un ruolo fondamentale, come ad esempio situazioni estremamente stressanti (perdita di lavoro, gravi lutti, separazioni, divorzi, difficolta’ economiche), o l’avere avuto delle figure di attaccamento (come i genitori) che soffrivano di depressione, e che quindi ha influenzato il nostro modo di crescere e di vedere la vita. Infine, vi sarebbe una predisposizione genitica di alcuni individui piu’ di altri alla base, per questo e’ importante capire se disturbi depressivi siano stati vissuti da parenti e familiari con vincolo di sangue.

Spesso la depressione si manifesta accompagniata da ansia, solitamente la depressione dovrebbe essere trattata e questo comporta il ridursi dei livelli di ansia, mentre per alcune eccezioni l’ansia e’ talmente alta da provocare stati depressivi.  Questo a sottolineare l’importanza di una diagnosi psichiatrica o di un clinico della salute mentale come psicologi e psicoterapeuti.

Di seguito alcune indicazioni di Auto-aiuto per chi sta vivendo o conosce amici o familiari che stanno vivendo un episodio depressivo.

    • Aumentare l’igiene del sonno ( lo si puo’ fare stabilendo una solida routine dormi/veglia, ecc..)
    • Evitare di magiare , fumare, bere troppo, male, in modo del tutto disregolato.
    • Fare esercizio fisico regolarmente
    • Non isolarsi, ma cercare di uscire anche se sembra difficile, se ci si sente a terra o non se ne ha voglia.
    • Prendersi cura di se, della propria igiene personale, della pulizia degli ambienti domestici.
    • Fare un piano giornaliero a cui attenersi
    • Tenere un diario personale e cercare di registrare i propri pensieri le proprie emozioni.

Tutti possono attraversare un episodio di depressione, non c’e’ nulla di cui vergognarsi e nulla da nascondere. Prima si attivano gli aiuti prima sara’ possibile guarire e tornare a vivere al meglio.

 

Leggi anche:

 

Floriana Bua
Psicologa
Mental Health Worker (C&I Mental Health Foundation Trust, NHS)
London

 

 

 

Write a comment:

*

Your email address will not be published.